Di battibecchi indotti ed altre storie…

Adesso, uno ci prova ad essere sempre sereno e beato ma quando L’Odio si presenta alla tua porta c’è poco da fare.

2dc8b3455b9229b04a86e75ba40e893b

Io lo so che non si può andare d’accordo con tutti nella vita, ma nei miei sogni di bambina sognavo di sposare un uomo la cui madre mi avrebbe adorata ed avremmo avuto un rapporto idilliaco… Bene, con la di Lui madre non è stato così.
Never.
Nel senso che, da una persona che ti battezza negativamente a prima vista puoi aspettarti poco in futuro. Sì, perchè non fu esattamente idilliaco il nostro primo incontro, quando io, giovane ragazzina ancora piena di speranza nel genere umano mi trovai davanti ad uno sguardo funereo… che non è mai cambiato.
Ed io ci ho provato a farmi accettare, in tutti i modi. Ma io ero “quella diversa dalla loro famiglia” e lo sono rimasta fino ad ora.
E pure ora ci volevo provare… Ma visti gli ultimi avvenimenti sapete che c’è?! Sticazzi! 

anigif_enhanced-buzz-7980-1382984436-4_preview
Insomma, prima c’era il senso del dovere familiare, la speranza che prima o poi arrivasse il momento dell’accettazione della mia persona… Ma visto che ciò non è accaduto, amen, voltiamo pagina.
Nei benefici della separazione c’è anche quello dell’allontanamento naturale dalla famiglia di lui… Ed allora godiamone!

Anche perchè, il contrario, ha prodotto solo guai.
Senza rendercene nemmeno conto infatti io e Lui siamo stati trascinati in un litigio senza senso, completamente indotto da altre persone… E del quale avremmo fatto volentieri a meno!
E allora dico io, se le cose non funzionano tra noi possiamo trovare il modo per farle funzionare, separandoci e continuando a volerci bene… Ma Se le cose non vanno bene con terzi beh, altro che separazione! Arriva il “non sono più obbligata a frequentarli”. Che è la madre di tutte le liberazioni. Perchè io non devo nulla a loro e loro non devono nulla a me.
E quindi sono libera dalla negatività, dal pessimo giudizio, dall’avversione permanente e dalla critica costante.
Io sono libera. Loro sono liberi di vedere L’altro quando vogliono e goderne appieno, io sono libera di godere della gioia de L’altro una volta rientrato da un bel pomeriggio di gioco senza però dovermi sorbire la loro negatività… E tutto va bene, così!

Non sentitevi in dovere. Non ha senso. Voi non dovete nulla a nessuno se non a voi stessi. Ed a voi stessi dovete solo di stare bene. Il resto si aggiusta e si assesta di conseguenza.
la libertà di scegliere chi frequentare o meno, in una situazione di separazione è sacrosanta ed inalienabile… Ed è la salvezza in un mare di… beh, avete capito!

200_s

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...