#Breakfast

Si sa, la colazione è il pasto più importante della giornata.
Anche se odi svegliarti.
Anche se la mattina hai lo stomaco sottosopra.
Anche se odi mangiare prima delle 11.00.
Anche se preferisci stare nel letto fino all’ultimo piuttosto che alzarti e fare qualsiasi cosa.

Ovviamente, io non sono il tipo scattante che al primo suono della sveglia zac, è in piedi e prepara la colazione per tutti. No, io sono uno zombie.
Io odio la mattina, la odio.
La odiavo prima quando c’era Lui a darmi una mano con L’altro, figuriamoci ora che mi trovo spesso e volentieri a dover catapultarmi fuori da casa in meno di un ora.
Tendenzialmente, anche se sapevo che era sbagliato, fino a quest’estate non ho praticamente mai fatto colazione. Al massimo mangiavo qualcosa al bar a metà mattina, conscia che avrei sballato tutti i miei ritmi alimentari della giornata.
Sapevo che era sbagliato ma me ne fregavo, perchè non mi andava e non trovavo motivi convincenti per impegnarmi a fare colazione.
Sì, perchè oltre a non avere voglia di fare più del necessario, la mattina è raro che io abbia fame. Aggiungiamo a questo connubio il fatto che non amo particolarmente le cose dolci come le classiche briosches e merendine da colazione… Insomma, chi me lo faceva fare?

img_1832

Un giorno però sono incappata in un libro che ha attirato la mia attenzione. Stavo cercando, su Amazon, il libro Insalate, di David Bez poichè ne avevo letto delle ottime recensioni ed ho visto che lo stesso autore aveva pubblicato anche un libro simile, ma sulle colazioni (chiamato per l’appunto Breakfast).
Presa dalle mie manie di shopping compulsivo di libri l’ho acquistato, credendo che sarebbe presto finito nella pila di “vorrei ma non ho tempo/voglia/boh”.
Ed invece appena è arrivato me ne sono subito innamorata. Complice l’estate e l’abbondanza di frutta di ogni tipo ho iniziato subito a sperimentare… Inizialmente con diffidenza, che però è stata subito spazzata via dall’entusiasmo!
Perchè, oltre ad esserci la carica della “novità” mi ero accorta fin da subito del benessere di cui beneficiavo assumendo una colazione ben bilanciata come quelle proposte ne libro.
Ho così imparato ad apprezzare questo pasto ed ora devo dire che se per qualche imprevisto non riesco a prepararmi la mia adorata colazione… la giornata va tutta lenta e storta!

Nel libro sono proposte sia colazioni dolci che salate, io però, che ho sempre avuto piena consapevolezza di non assumere abbastanza frutta (dato che non posso mangiarla dopo i pasti perchè mi causa mal di pancia) mi sono momentaneamente concentrata su quelle dolci. D’altronde con l’estate chi non preferirebbe buttarsi sulle varietà di frutta di stagione? Ora che arriva l’inverno immagino che mi orienterò volentieri anche verso le colazioni salate e se mi troverò bene ve ne parlerò sicuramente in un altro post!

Ovviamente in queste meravigliose proposte di colazioni nulla è lasciato al caso e nelle prime pagine David Bez ci spiega come lui è arrivato a comporre le sue proposte in questa determinata maniera.

fullsizerender
A mio modesto parere il pasto così strutturato è assolutamente completo e dona un senso di benessere e sazietà senza eguali! Provare per credere!
Non sempre seguo le ricette passo passo, a volte ci metto del mio (e soprattutto ciò che mi è rimasto in frigorifero!), ma seguo sempre le proporzioni consigliate tra frutt, cereali, proteine e condimenti… così da creare comunque un piatto bilanciato.
Io ne ho provate tante, vi lascio di seguito qualche fotografia delle mie preferite!

img_1831img_1829img_1830

Inoltre, ho un ultimo consiglio: non saltate mai la colazione. Basta davvero un attimo. Io so che non sempre ci si può fermare a tagliare la frutta, selezionare una ricetta, combinare i sapori… Peerò basta poco. Piuttosto che uscire a stomaco vuoto e passare una pessima giornata io, ad esempio, mi preparo un frullato. Ci vuole un attimo ma ne beneficerete sicuramente.
Tenete sempre in casa almeno un paio di frutti freschi, qualche seme speciale come quelli di Chia che vanno tanto di moda ora o quelli di Canapa decorticati, i miei preferiti in assoluto… Mettete tutto nel frullatore e via, un minuto ed una colazione veloce e sana è pronta.

img_1796

Da un massimo di dieci minuti ad un minimo di due, non è comunque troppo il tempo richiesto per prepararsi una sana e buona colazione.
Fatevi del bene, talvolta è più semplice di quanto sembra!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...